“ArsVivens è nata nel 2012 con il progetto Visite Virtuali: un’idea per le mostre in Puglia. L’ innovazione di questa realtà consiste nell’applicare la realtà virtuale alle esposizioni d’arte temporanee, lasciando in questo modo oltre al catalogo cartaceo un’altra traccia indelebile. I virtual tour, realizzati con sofisticate tecniche quali la fotografia fish-eye e la geosfera per la proiezione tridimensionale, consentono al fruitore di muoversi liberamente e interattivamente all’interno della location della mostra. La tecnologia fotografica usata garantisce un’altissima qualità nella riproduzione delle sale e permette all’utente di vivere un’esperienza immersiva e coinvolgente con la possibilità di soffermarsi su un’opera d’arte, spostare lo sguardo nella direzione che preferisce, approfondire attraverso i pop up ciò che preferisce. Con il mouse o direttamente con la mano, a seconda del device di fruizione si può osservare l’ambiente a 360° sia in orizzontale che in verticale. È così possibile “visitare” una mostra ogni qual volta lo si desidera per diletto, per studio o semplicemente per curiosità, anche stando comodamente seduti sul divano di casa. Oggi ArsVivens è una realtà in crescita che continua ad avvicinare la gente all’arte utilizzando modi innovativi e non convenzionali.   www.arsvivens.it