C’era una volta un grande teatro bianco che viveva indisturbato in un piccolo paese di provincia. I bambini, gli adulti e gli anziani non lo curavano, si erano quasi dimenticati di lui eppure aveva molte storie da raccontare ed emozioni da regalare. Durante un pomeriggio di primavera di 6 anni fa, però, 4 ragazze innamorate dell’odore del legno e del rosso del velluto, decisero che tutti dovevano godere di un posto così speciale e si misero ad organizzare laboratori teatrali e a scrivere progetti che facessero innamorare i cittadini di quel teatro. Oggi il feedback più interessante è arrivato dai percorsi di formazione teatrale per bimbi e ragazzi con cui l’Associazione Ombre ha formato un pubblico giovane, accolto famiglie e contribuito all’aumento delle vendite degli abbonamenti. In 6 anni l’associazione ha coinvolto 400 ragazzi, dialogato con le scuole di ogni ordine e grado dei paesi presenti nel raggio di 20km, attivato progetti con la Sovrintendenza ai Beni Culturali e Archeologici, organizzato 2 rassegne capaci di sostenersi senza fondi pubblici e con l’auto dei liberi cittadini. In media organizziamo 3 attività settimanali che vedono impegnati 7 operatori.