Le barche da diporto a vela con motore ausiliario, oggi presenti sul mercato molto utilizzate per il charter, sono derivanti, sotto il profilo architettonico, da barche da lavoro, militari o da competizione. Non ci sono barche studiate nell’interese dell’utilizzatore ma solo nell’interesse dei produttori e degli operatori del settore. Nel 2000 nasce e si sviluppa il progetto di un natante motorsailer da 10 metri di lunghezza in acciaio inox a propulsione eolica e fotovoltaica. Un’imbarcazione che prevede l’utilizzo in autonomia ad impatto zero tipica del diportista espoloratore interessato alla auto sufficienza, comodità e versatilità. Le sue caratteristiche sono uniche: è indeperibile, riciclabile, inaffondabile, modificabile e ad impatto ecologico 0.   lnx.adrenalinzone.it