La storia di questo luogo inizia 37 anni fa con Giacomo Di Summa e Marilena Distante, genitori di Antonio, che aprono la Libreria, punto di riferimento per i libri scolastici. Dopo l’università  Antonio torna a casa perchè vuole fare il libraio a modo suo, vuole che la Libreria sia crocevia di lettori prima che di clienti: amplia gli spazi e l’offerta inserendo una vasta sezione di narrativa e libri per ragazzi; grazie anche al contributo di Cataldo Montanaro e il progetto “giovani innovatori in azienda”, intraprende questo percorso di costruzione di comunità e di relazioni. La Francavillese è ormai in città un social network reale grazie a momenti di condivisione non strettamente legati ad una mera attività commerciale: laboratori pratici e letture per bambini, luogo di riferimento per associazioni che non hanno una sede, cene in libreria dopo le presentazioni, dove l’autore e il pubblico si confrontano in un momento conviviale, partner per le associazioni nella produzione di merchandising e pubblicazioni, gruppi di lettura. I frutti del lavoro reale fatto di storie e persone vengono poi restituiti al virtuale riportando la community così creata sul web, attraverso la redazione partecipata di un blog, dove i libri sono recensiti dai clienti stessi e l’uso dello streaming youtube e skypecall per tutti gli eventi svolti. www.libreriafrancavillese.com