Sono una mamma barese di due adolescenti gemelli e sistemista informatica per oltre vent’anni, appassionata di jazz e fotografia sociale, che è per me dare voce e volti agli invisibili. Ho iniziato a fotografare su pellicola e in camera oscura e pubblicato il uno dei miei primi reportage sui rifugiati di Saharawi su FotoUp-WJ ed esposto al Premio Chatwin. Ritrovo con gioia alcune delle mie foto anche sulle copertine di dischi o insieme ad articoli di riviste specialistiche. www.flickr.com/giojoland