nata in Puglia nel 1986. Nel 2007 si trasferisce a Roma per l’università, dove partecipa ad una ricerca in Brasile sul tema dell’autorappresentazione delle popolazioni indigene. L’incontro con l’antropologia culturale influenzerà il suo sguardo sul mondo. Parte in Erasmus a Lisbona, dove comincia a scattare e stampa per la prima volta in camera oscura. Tornata a Roma, frequenta la Scuola Romana di Fotografia. Collabora con le riviste Paese Sera e Left, realizzando servizi fotografici sui cambiamenti della politica e della società. Nel 2012 sceglie di tornare in Puglia e fonda il collettivo fotografico XfOTO all’interno del centro culturale ExFadda a San Vito dei Normanni. Nello stesso anno, l’ARCI e la Provincia di Potenza le commissionano un reportage sulle condizioni di vita degli schiavi del pomodoro nella Piana del Vulture, in Basilicata. Gli scatti di DOPOLAVORO/NERO vengono pubblicati su L’Espresso e La Repubblica e diventano una mostra esposta in tutta Italia. Nel 2013 è tra gli organizzatori di WORKINPHOTO, il primo festival pugliese sulle professioni della fotografia, nel 2014 partecipa a FRESH!, un progetto curatoriale a lungo termine ideato da Yart Photography. Con XfOTO cura tutto il racconto fotografico e video di ExFadda. http://martinaleo.tumblr.com/